fbpx
 

Sanificare un locale e rilasciare una certificazione

Sanificare un locale e rilasciare una certificazione

Condividilo su:

Posso sanificare un locale e rilasciarne la certificazione?

E chi può farlo?
Ma a noi, conviene sul serio? 


“Ciao a tutti, sono Salvatore Papa, da 20 anni imprenditore online e offline, ho fondato diverse aziende e brand e sono appassionato di comunicazione.
Sulla mia pagina facebook e sul mio sito salvatorepapa.com troverete diversi approfondimenti e live con ospiti su questi argomenti. 
Oggi però voglio rispondere a una delle domande più frequenti che riceviamo sulla pagina sanificazione perfetta.
Vi spiego intanto di cosa stiamo parlando: sanificazione perfetta è un’azienda specializzata nella fornitura di servizi per la sanificazione in autonomia.
In un momento storico in cui questo appare essere il business del momento, mi preme sottolineare che il brand sanificazione perfetta è nato dalla conversione di un’area produttiva di Starlights, sul mercato da oltre 20 anni con le sue macchine per effetti speciali.

Ma torniamo all’argomento del giorno e chiariamoci subito: le sanificazioni con il rilascio della certificazione possono farle solo le aziende autorizzate.
Neanche i professionisti del network sanificazione perfetta, che siano ambassador o sana point, possono svolgere sanificazioni per conto terzi ne tantomeno rilasciare una certificazione.
Non è il nostro settore e lasciamo quindi che siano dei professionisti specializzati a svolgere il servizio a domicilio. 



La promessa di valore del marchio e il successo stesso dei professionisti che stanno entrando nel nostro network sono di natura del tutto diversa. Nessuno qui svolge direttamente il servizio di sanificazione… ma andiamo per ordine, vi spiego tutto.

Nel protocollo anti-contagio Covid-19 per gli ambienti di lavoro non è presente alcun riferimento sull’obbligo (o raccomandazione) di affidare la pulizia e sanificazione ad impresa specializzata.
Quello che conta, è che si utilizzino prodotti conformi alle prescrizioni di legge, mentre si può autocertificare l’avvenuta sanificazione attraverso fatture e scontrini di ciò che abbiamo utilizzato nell’ambiente.


Il servizio di sanificazione per legge, può essere svolto da aziende regolarmente autorizzate e che dispongano del codice ateco n. 81.29.10, con il relativo rilascio di idonea certificazione.
Le aziende di cui parliamo necessitano inoltre di personale specializzato e un preposto con specifiche qualifiche, per esempio un titolo di studio che attesti l’avvenuto compimento di almeno 2 anni di chimica.
Un esempio? Qualcuno che abbia frequentato l’istituto tecnico commerciale, si esatto proprio in fatidico ragioniere. Meglio ancora se presenzia un perito chimico, o qualcuno che disponga di titolo di studio universitario adatto.
La certificazione in questo caso attesterà che, la sanifcazione è stata svolta in osservanza di una data procedura, che i prodotti utilizzati sono tra quelli autorizzati e che il personale è idoneo, formato e qualificato.

Svolgere sanificazioni per conto terzi è quindi una responsabilità e implica autorizzazioni specifiche e conoscenze verticali.
Ma è davvero un business eccezionale?

Certo, la domanda è salita vertiginosamente, e lo testimonia l’enorme mole di avventori del settore e la pubblicità a tutto spiano visibile ovunque. Succede, ovviamente, perché sanificare è diventato un vero bisogno. Ma vi siete chiesti se un simile business sia espandibile o meglio se sia scalabile?
Per scalabile intendiamo la capacità di un sistema di “crescere” in funzione delle disponibilità o delle necessità. 

Per capirci meglio, un sistema che al crescere della domanda di sanificazione gli ambienti (cosa che sta accadendo in questo periodo) sappia espandersi nella stessa misura in termini di risorse e mezzi.

Una delle regole fondamentali del business dice che, la crescita brucia la cassa per cui si arriva sempre a un punto in cui, la crescita si arresta per mancanza di liquidità.

Le aziende quindi non riusciranno a soddisfare la domanda e dovranno scegliere tra i nuovi e più facoltosi clienti oppure mantenere i piccoli e fidelizzati che gli hanno permesso di diventare ciò che sono.

Questo è il momento in cui entrano in campo aziende uniche come sanificazione perfetta, che permettetemi la digressione, lo fa con un doppio virtuosismo.
Da una parte supporta i professionisti del settore fornendogli un macchinario unico sul mercato, il “vertical defender”: un sistema in grado di sanificare a secco anche grandi ambienti.
Fra l’altro sanificazione perfetta offre loro una valida partnership, mettendo a disposizione dei pacchetti di sanificazione per i clienti che, diversamente, non avrebbero potuto servire. Il tutto, riservandogli degli interessanti profitti.

Dall’altra Sanificazione perfetta fornisce soluzioni di sanificazione ambientale alle imprese che, libere dalla dipendenza di aziende esterne, risparmieranno, gestiranno il servizio in totale autonomia e in base alle proprie esigenze e spazi pagando una comoda rata in abbonamento, di cui otterranno il 60% in credito di imposta come previsto dal Decreto.

Per un nostro partner (Ambassador e sana point) diventa un business scalabile e oltremodo replicabile perchè posso ripeterlo più e più volte senza che mi aumentino i costi di struttura.
E allora che aspetti, entra nel nostro network e scopri come diventare ambassador oppure aprire il tuo sana point.
Sono business liquidi che, non ti implicano investimenti in strutture o immobili commerciali.”

Vuoi saperne più? Vuoi offrire un servizio agile ed efficiente ai tuoi clienti?

Contattaci!

No Comments

Post A Comment

Apri chat
Hai bisogno di una consulenza gratuita?
Se hai bisogno di aiuto per capire quali prodotti o quali dispositivi sono adatti al tuo ambiente,
richiedici una consulenza gratuita e senza impegno
Powered by