fbpx
 

Presidio medico chirurgico: come riconoscere i prodotti giusti

Presidio medico chirurgico: come riconoscere i prodotti giusti

Condividilo su:

Da quando è esplosa la pandemia da Coronavirus abbiamo tutti familiarizzato con diversi termini tecnici: sali di ammonio quaternario, sanificazione, presidio medico chirurgico e così via.

Diciamoci la verità: prima di oggi non eravamo così informati su questi dettagli.

L’occasione però ha generato da un lato l’esigenza generale di comprendere meglio, dall’altro l’interesse delle aziende di settore a spiegare più dettagliatamente cosa offrono.

Oggi vi spieghiamo esattamente cosa si intende per PMC (Presidio Medico-Chirurgico) e perché è importante riconoscerli fra tanti altri prodotti.

Cos’è un PMC (Presidio Medico-Chirurgico)

Per Presidio Medico Chirurgico si intende un prodotto che vanta in etichetta un’attività riconducibile
alle definizioni indicate nell’art. 1 del D.P.R. 392 del 6/10/1998.

Questo significa quindi che la produzione di presidi medicochirurgici è subordinata ad un’autorizzazione rilasciata dal Ministero della Salute.

Come riconoscere un PMC (Presidio Medico-Chirurgico)

Riconoscere i PMC è molto semplice, poiché una volta autorizzati i prodotti presentano sull’etichetta la dicitura: “Presidio Medico-Chirurgico” (di solito è un bollino di colore rosso) associata al n. di registrazione (“Registrazione del Ministero della salute n. …..”).

I PMC non sono necessariamente ad uso professionale e le due cose non andrebbero confuse. 

In effetti, i PMC possono essere di uso professionale (disinfestatori, operatori specifici nei settori delle industrie, allevamenti, edilizia, ecc.), ma anche non professionale, quindi destinati ai consumatori ed usati in ambiente domestico, civile ed industriale.

Ma perché serve il Presidio Medico-Chirurgico?

Esistono in commercio moltissimi prodotti per la pulizia degli ambienti e mai come in questo periodo è importante comprendere gli elementi diversificanti in questo oceano di detergenti.

Anzitutto, dovremmo avere assolutamente chiara la sostanziale differenza fra l’azione igienizzante e l’azione disinfettante nella normativa italiana.

Igienizzare significa pulire a fondo una superficie, rimuovendo i batteri e le sostanze nocive.
Disinfettare significa invece eliminare i batteri nocivi al 99.99%.

Detto questo, i disinfettanti sono appunto i nostri presidi medico-chirurgici, mentre gli igienizzanti possono essere banalmente cosmetici. 

Tutti i prodotti che non sono Presidio Medico Chirurgico ma vantano attività antibatteriche, sono di fatto semplici detergenti e nulla ci garantisce la loro reale efficacia per l’eliminazione dei batteri.

Vuoi ottenere un kit certificato come PMC (PresidioMedico-Chirurgico)?

Vuoi offrirlo ai tuoi clienti?

Contattaci e selezioneremo i prodotti più adatti a te!

No Comments

Post A Comment

Apri chat
Hai bisogno di una consulenza gratuita?
Se hai bisogno di aiuto per capire quali prodotti o quali dispositivi sono adatti al tuo ambiente,
richiedici una consulenza gratuita e senza impegno
Powered by